Tommaso Zorzi, l’atteso faccia a faccia con Platinette: cos’è accaduto

Il confronto tanto atteso tra Tommaso Zorzi e Platinette, ospiti ieri al Maurizio Costanzo Show: le rispettive posizioni sulla comunità LGBT.

Tommaso Zorzi Platinette
Tommaso Zorzi, l’atteso faccia a faccia con Platinette: cosa si sono detti (Witty Tv)

Puntata molto interessante quella andata del Maurizio Costanzo Show andata in onda ieri sera, naturalmente su Canale 5. Si è trattato di un revival tra i protagonisti di Buona Domenica, storico programma che per tanti anni ci ha tenuto compagnia sulla rete ammiraglia Mediaset. Ma non solo: tra i personaggi intervenuti, anche tre famosissimi influencer, a rappresentare la nuova generazione del mondo dello spettacolo. Stiamo parlando di Tommaso Zorzi, Giulia De Lellis e Beatrice Valli. Sullo storico palco del teatro che da circa trent’anni ospita il programma, anche Platinette, uno dei volti del cast di Buona Domenica. Come molti avranno intuito, la puntata di ieri sera è stata un’occasione per l’attesissimo confronto tra Zorzi e Platinette. I due hanno espresso in passato posizioni molto diverse riguardo alle tematiche LGBT e ieri hanno finalmente detto ciò che pensano delle rispettive dichiarazioni in merito.

Segui anche la nostra pagina Instagram—->>>clicca qui

Platinette, “Io non voglio rappresentare nessuno”: il confronto con Tommaso Zorzi

Chi ha seguito il GF Vip 5, saprà che Tommaso aveva accusato Platinette di rinnegare i diritti gay e che per tale motivo “gli avrebbe dato volentieri due sberle”. Affermazione che, a quanto pare, non è andata giù a Coruzzi, il quale ha colto l’occasione per difendere la sua posizione. “A differenza di quello che può pensare Tommaso, se io non rappresento gli omosessuali italiani è perché non voglio rappresentare nessuno. Ciascuno di noi è fatto in maniera differente”, ha detto. In un’intervista della scorsa estate a La Verità, Platinette aveva dichiarato di essere contrario alle unioni civili ed al decreto legge sulla violenza causata dall’aggravante dell’omotransfobia. L’artista ha poi ribadito di essere sfavorevole alle adozioni gay “perché un utero non è un forno”, aggiungendo che “gli omosessuali hanno un senso del vittimismo esagerato”. Tommaso Zorzi ha risposto che, data la sua posizione privilegiata, ci si sarebbe aspettati un atteggiamento più clemente per la comunità LGBT da parte di Platinette.

Tommaso Zorzi Platinette
Tommaso Zorzi, l’atteso scontro con Platinette: cos’è accaduto (Witty Tv)

Voi cosa ne pensate? Avete seguito la puntata ieri?