Enula, sapete perchè si chiama così? La storia dietro il suo nome

Sapete perchè Enula si chiama così? Dietro il suo nome c’è un’incredibile storia: ve la raccontiamo in questo articolo

enula nome
Enula, sapete perchè si chiama così? La storia dietro il suo nome (Fonte: Instagram)

Enula è una delle protagoniste della ventesima edizione del talent show Amici di Maria De Filippi. La cantante ha impressionato durante la fase pomeridiana, ottenendo il pass per l’ambito serale. La cantante del team capitanato da Rudy Zerbi e Alessandra Celentano ha un nome molto particolare. Sapete perchè si chiama così? Ve lo spieghiamo noi. Continuate a leggere l’articolo.

Enula, perchè si chiama così: la storia del suo nome

Enula Bareggi, ha 22 anni, è originaria di Abbiategrasso, nella periferia milanese, ed è una delle allieve della ventesima edizione di Amici. La Bareggi è entrata nella scuola più famosa d’Italia battendo nella sfida la cantante Letizia. La ragazza si è presentata ai casting con un suo inedito, intitolato Auricolari, che ha convinto il critico musicale Charlie Rapino.
Nel corso della sua carriera, la cantante ha già duettato con artisti importanti del calibro di Ron. La Bareggi, inoltre, nel 2011 ha preso parte alla terza edizione del talent show Io Canto. mentre qualche anno dopo si è presentata con il brano Con(Torta) a Sanremo Giovani, ma dopo l’esibizione davanti alla Commissione Artistica non è stata ammessa ad AmaSanremo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ENULA (@_enula_)

Il nome di Enula è molto particolare. La mamma decide di chiamarla in questo modo in omaggio ad un fiore che le piaceva da giovane. L’enula campana, infatti, è una pianta erbacea a fiori gialli, appartenente alla famiglia delle Asteracee. Si tratta di una pianta erbacea perenne la cui altezza può variare da 10 a 18 dm (massimo 200 cm). La forma biologica della specie è emicriptofita scaposa, ossia è una pianta perennante con gemme poste al livello del suolo con fusto allungato e mediamente foglioso. La radice è grossa e carnosa, oltre che aromatico-amara. Il fusto è eretto ed ha una sezione grossa. Tutte le foglie sono irregolarmente dentate. I frutti sono degli acheni glabri con quattro o cinque costolature. Sono provvisti di pappo senza coroncina a setole dentate disposte su un unico rango. Riguardo alla diffusione, in Italia è presente al nord, al centro e in parte nell’Italia meridionale. In particolare sull’arco alpino è possibile trovarla con una certa frequenza nella provincia di Como.