Nicolò Barella, il calcio non è la sua unica passione: la curiosità sorprendente

Nicolò Barella oltre al calcio ha anche una grande passione: non immaginereste mai di cosa si tratta, non c’entra niente con lo sport!

nicolò barella passione
La sua grande passione non è soltanto il calcio: non immaginereste mai cosa piace così tanto a Nicolò Barella, tanto quanto il pallone!

Gli azzurri in queste settimane sono i protagonisti della tv italiana. La nazionale italiana è in finale contro l’Inghilterra agli Europei 2020 e tutti sperano di vedere trionfare il colore azzurro. Nel gruppo amato e seguito da tutti gli italiani, allenato da mister Mancini, c’è anche Nicolò Barella. Classe ’97, è stato annoverato tra i centrocampisti più forti della sua generazione. Gioca nell’Inter e milita nella nazionale italiana dal 2018. Ha cominciato a muovere i primi passi nel mondo del calcio da piccolissimo, nella Scuola calcio Gigi Riva: aveva solo 3 anni e mezzo! Ma il calcio non è la sua unica passione: vi sveliamo questa curiosità di cui nessuno era a conoscenza!

Segui anche il nostro canale INSTAGRAM: vi regaliamo scoop, meme e intrattenimento! CLICCA QUI

Nicolò Barella, il calcio non è la sua unica passione: la curiosità sorprendente

Nicolò Barella è uno dei centrocampisti più forti del momento in Italia. Insieme ai suoi compagni di squadra allenata da mister Mancini, riuscirà a vincere gli Euro 2020? La squadra è davvero forte e tra i protagonisti azzurri c’è anche Nicolò.

Barella ha cominciato a giocare a calcio da piccolissimo: è sempre stato il pallone la sua passione più grande. Nel privato però, scopriamo, che ha altri interessi. In particolare, ha un’altra passione oltre al suo mestiere: lo sapete già?

Leggi anche Nicolò Barella, avete mai visto sua moglie Federica? E’ bellissima, le foto insieme vi lasceranno senza parole

Leggiamo su La Gazzetta che il centrocampista della nazionale italiana ha una passione per i vini: nella sua cantina conta circa 500 etichette! Incredibile vero? I suoi vini preferiti, leggiamo, sono quelli sardi e quelli francesi. Chissà quale bottiglia potrebbe aprire qualora vincesse gli Europei 2020: sicuramente avrà quella per le grandi occasioni, da aprire con i suoi compagni di squadra!

Ma a Nicolò piace anche guardare il basket: il suo idolo è LeBron e così ha deciso di chiamare il suo cane, un amistaff a cui è molto legato.