Euro 2020, “Aveva costole rotte”: il padre del calciatore coinvolto negli incidenti della finale a Wembley

Euro 2020, “Aveva costole rotte”: il padre del calciatore coinvolto negli incidenti della finale a Wembley, il racconto shock.

euro 2020 incidenti padre calciatore
Euro 2020, “Aveva costole rotte”: il padre del calciatore coinvolto negli incidenti della finale a Wembley, il racconto shock. (Fonte Instagram, Euro 2020)

Sono passati quattro giorni dal trionfo degli azzurri ad Euro 2020, ma gli italiani sono ancora pazzi di gioia. Ai rigori, la nazionale di Roberto Mancini ha superato i rivali dell’Inghilterra, tornando campione di Europa dopo più di 50 anni. Un’emozione unica per i tifosi azzurri, ma grande delusione per gli inglesi.

LEGGI ANCHE —>Federico Chiesa, è successo subito dopo Italia Inghilterra: avete visto cosa ha fatto?

E proprio a Wembley, nel giorno della finale, non sono mancati incidenti e disordini, a causa di una minoranza di tifosi inglesi che hanno creato calche e risse per entrare allo stadio, anche senza biglietto. Ebbene, in questi disordini è rimasto coinvolto anche il padre di un calciatore dell’Inghilterra, che ha raccontato nei dettagli cosa è successo.

  • Segui anche il nostro canale INSTAGRAM: vi regaliamo scoop, meme e intrattenimento —> CLICCA QUI

Euro 2020, “Aveva costole rotte”: il racconto shock di Maguire, cosa è successo a Wimbley

Non è finita bene per Alana, 56 anni, padre del difensore del Manchester United e dell’Inghilterra. L’uomo, a Wembley in occasione della finale degli Europei, è rimasto coinvolto negli incidenti avvenuti all’esterno dello stadio. Nonostante il fisico imponente, Alana è stato spintonato, scalciato e calpestato dalla folla impazzita, riportando gravi ferite: due costole rotte e problemi di respirazione, oltre ad altri traumi per fortuna non gravi.

Al The Sun, il difensore inglese ha raccontato quei momenti terribili: “Mio padre era nella calca, alla fine sono contento che i miei figli non erano alla partita. È stato spaventoso, ha detto di aver avuto paura e non auguro a nessuno di vivere quello che ha vissuto lui prima di una partita di calcio”. Un racconto da brividi quello di Maguire, che spiega come il papà, nonostante tutto, non si sia abbattuto.

( Fonte Instagram)

Ma nonostante questa piccola macchia, il difensore sottolinea come Wembley sia un posto perfetto per ospitare importanti competizioni: “Una casa eccezionale, i tifosi sono stati incredibili a parte poche eccezioni. Dobbiamo imparare e lo faremo, sarebbe bellissimo giocare in questo stadio i Mondiali”. E voi, siete d’accordo con le parole del calciatore?