“Silvio Berlusconi mi cacciò da Arcore e quindi da Mediaset”: inaspettata confessione

“Silvio Berlusconi mi cacciò da Arcore e quindi da Mediaset”: inaspettata confessione del noto personaggio televisivo.

È uno dei personaggi più talentuosi ed amati della nostra televisione. Non tutti sanno che, però, ad un certo punto fu letteralmente cacciato da Mediaset. Colpo di una frase pronunciata durante una riunione: una frase che non piacque affatto a Silvio Berlusconi.

silvio berlusconi confessione
Logo Mediaset

A parlare dell’episodio è stato proprio il famoso comico, in un’intervista di qualche tempo fa a Il Giornale. Fu letteralmente cacciato fuori dalla villa ad Arcore e, di conseguenza, da Mediaset, ma successivamente tutto si è risolto. Scopriamo i dettagli di questo curioso retroscena.

L’inaspettata confessione del famoso comico: riguarda Silvio Berlusconi

Siamo agli inizi degli anni ’90, quando Teo Teocoli, Massimo Boldi e Gaspare e Zuzzurro si trovano a Villa San Martino, per una riunione con Silvio Berlusconi. Protagonisti della trasmissione di Italia Uno Emilio, i comici si riunirono con l’ex premier nella sua villa ad Arcore, dalla quale, però, Teocoli fu letteralmente cacciato per via di alcune parole che non andarono giù a Silvio.

A raccontare come è andata è stato Teocoli a Il Giornale: “Parlammo, fece delle proposte, non ero d’accordo e dissi: lei costruisca pure Milano 2 che io faccio il mio mestiere. Fui praticamente accompagnato alla porta. Aspettai in auto un’ora e mezza prima che gli altri uscissero”. Un retroscena clamoroso, che non tutti conoscono sul grande artista milanese. Che fu, successivamente, richiamato a Mediaset proprio da Berlusconi in persona: “Qualche anno dopo fu proprio Silvio Berlusconi a richiamarmi nelle sue tv, aveva riconosciuto il mio talento.”

Un breve addio, quindi, quello di Teo Teocoli a Mediaset, dove è poi tornato dopo qualche anno, diventando uno dei volti principali della nostra tv. Lo scorso anno, il comico è tornato su Canale 5 come super ospite della prima puntata della nuova edizione di Zelig, condotta da Vanessa Incontrada e Claudio Bisio. In scena uno dei super personaggi più conosciuti ed amati, Felice Caccamo: una pioggia di applausi per lui, accompagnata da una straordinaria standing ovation. 

Una standing ovation che Teocoli ha così commentato a Verissimo: “Gino e Michele mi dissero io non ho mai visto 2200 persone alzarsi ed applaudire. Io sono andato in stato confusionale, un po’ ero commosso, un po’ sbalordito. Un po’ ci credevo e un po’ no, so che tutte queste migliaia di persone in piedi ad applaudire, non mi era mai capitato.  Ho avuto tanti successi, il periodo di Maldini, Mazzoni, non potevo andare da nessuna parte, mi salutavano dalla macchina… Però questa cosa è stata una cosa meravigliosa”

silvio berlusconi confessione
Teo Teocoli ( Credits Youtube)

Una standing ovation più che meritata per uno degli artisti più amati della nostra tv. Quale tra i suoi leggendari personaggi è il vostro preferito?