Nadia Toffa, a Brescia nasce la Fondazione in suo nome: l’annuncio ufficiale

È nata oggi a Brescia la Fondazione Nadia Toffa: a pochi mesi dalla notizia della sua morte, la notizia è praticamente ufficiale, ecco i dettagli.

Nadia Toffa Fondazione
È nata a Brescia la Fondazione in nome di Nadia Toffa: ecco i dettagli. Fonte Foto: Instagram

Sono trascorsi alcuni mesi dalla morte di Nadia Toffa. Era il 13 Agosto scorso quando, dopo quasi due anni di battaglia contro un terribile tumore al cervello, la giornalista de Le Iene è venuta a mancare. La sua scomparsa ha gettato nello sconforto tutti i suoi fan, i suoi colleghi e, soprattutto, la sua famiglia. È proprio per questo motivo che, nonostante sia passato del tempo dal tragico evento, la sua immagine, il suo ricordo è ancora vivissimo nei ricordi di tutti noi. Tuttavia, oggi è una giornata davvero fantastica per i suoi milioni di sostenitori. Proprio oggi, martedì 3 Dicembre, infatti, a Brescia è stata data la notizia ufficiale dell’apertura della Fondazione in suo nome. Ecco tutti i dettagli.

È nata a Brescia la Fondazione Nadia Toffa: l’annuncio ufficiale

Nonostante il vuoto lasciato dalla morte di Nadia Toffa sia davvero incolmabile, oggi è una giornata davvero fantastica per tutti i suoi sostenitori e la sua famiglia. Proprio oggi, martedì 3 Dicembre, si è raggiunto un traguardo davvero grandioso. Di cui, senza alcun dubbio, sarebbe stata orgogliosa anche la bellissima giornalista de Le Iene Show. Tramite una nota pubblicata dalla famiglia della gioiosa bresciana su Facebook, è stato dato l’annuncio ufficiale della nascita della Fondazione in suo nome. È nata a Brescia, nella sua città. Dove Nadia, appunto, è nata ed era particolarmente legata. Ma che ‘funzione’ ha tale fondazione? In primis, quello di dare un aiuto a tutte quelle persone che, come lavoro, hanno scelto di stare accanto a coloro che fisicamente sono molto più deboli o che non riescono a farlo. Ecco. È proprio questo l’obiettivo principale di tale iniziativa. E che rispecchia, quindi, alla grande il principio di solidarietà di cui Nadia era la testimonianza.