Gigi D’Alessio e Nino D’Angelo: la lite che poteva rovinare tutto

Gigi D’Alessio e Nino D’Angelo sono due giganti della musica italiana e hanno fatto la storia della musica partenopea. Dopo anni di litigi i due avevano messo da parte le ostilità per una grandiosa serie di concerti insieme, eppure sono stati a un passo per mandare di nuovo tutto all’aria. Lo hanno raccontato a Domenica In.

Gigi D'Alessio e Nino D'Angelo
Gigi D’Alessio e Nino D’Angelo: due primedonne che litigano e fanno pace in continuazione (Foto: Instagram)

Gigi D’Alessio e Nino D’Angelo sono stati ospiti di Mara Venier a Domenica In e hanno parlato del loro accidentato percorso di amicizia. I due, infatti, hanno sempre diviso il pubblico italiano e soprattutto i loro fan napoletani. Come ha spiegato Gigi D’Alessio, infatti: “In ogni famiglia c’erano i D’angeliani e i D’alessiani”.
Dopo una lunghissima rivalità e qualche litigio i due avevano deciso di dimenticare i vecchi dissapori per lavorare insieme a un progetto intitolato Figli di un Re Minore realizzato in tutto e per tutto a quattro mani, al fine di unificare le generazioni e portare nei teatri i fan di ogni “bandiera” musicale.

Gigi D’Alessio e Nino D’Angelo: l’ultima lite

Che Gigi e Nino avessero litigato era una notizia certa e anche i due cantanti lo hanno spontaneamente confermato a Mara Venier, la quale però ha cercato di scoprire quali fossero stati i motivi. I due hanno scherzato: “Abbiamo litigato per colpa tua!” “No, per colpa tua!”

La cosa peggiore però è stata che, dopo aver lavorato duramente per realizzare un grande spettacolo che potesse “unificare quattro generazioni di fan”, i due hanno rischiato di mandare tutto all’aria perché hanno ricominciato a “litigare per stupidate”. Fortunatamente per tutti, il buon senso ha prevalso e le due “primedonne” della canzone napoletana hanno deciso di continuare a lavorare insieme.
Ormai la coppia è così affiata che Mara Venier ha azzardato a ipotizzare una futura partecipazione a Sanremo. Gigi D’Alessio ha spiegato che per Sanremo 2020 i giochi ormai sono fatti, ma che i due nuovi migliori amici potrebbero pensarci per il prossimo anno.