Viviana Parisi, nuove tracce sul luogo dell’incidente: accertamenti in corso

Viviana Parisi, trovate nuove tracce sul luogo dell’incidente attraverso un esame inedito: accertamenti in corso da parte degli inquirenti

Viviana Parisi, nuove tracce sul luogo dell'incidente: accertamenti in corso (facebook)
Viviana Parisi, nuove tracce sul luogo dell’incidente: accertamenti in corso (facebook)

La vicenda di Viviana Parisi e del piccolo Gioele Mondello ha tenuto tutti col fiato sospeso fino all’ultimo. La donna scomparsa i primi di Agosto aveva fatto perdere traccia di sé e del proprio bambino. Il corpo di lei è stato ritrovato senza vita dopo poco in fondo ad una scarpata e poi sono iniziate incessanti le ricerche del piccolo Gioele, che senza sosta sono proseguite per oltre 15 giorni. Durante una battuta di volontari, sono stati ritrovati dei resti umani, che l’esame del DNA hanno rivelato essere quelli proprio del piccolo Gioele. Le dinamiche dei fatti sono ancora poco chiare, e continuano incessanti gli accertamenti degli inquirenti che man mano riescono ad aggiungere un tassello in più al puzzle. Molti sono infatti i pezzi della storia che mancano. Durante le scorse settimane gli inquirenti incaricati del caso, insieme ad un team di esperti, hanno riprodotto anche l’incidente in galleria, che ha visto coinvolto la donna insieme al piccolo Gioele. Adesso però pare che ci siano nuovi indizi che potrebbero dare una svolta importante al caso.

Viviana Parisi, nuove tracce sul luogo dell’incidente: accertamenti in corso

Stando a quanto rivelato da Pietro Venuti, legale di Daniele Mondello, marito di Viviana e padre di Gioele, ci sarebbero dei nuovi indizi molto importanti per il caso. Indizi che potrebbero portare a una svolta davvero importante nel caso. Il legale fa infatti sapere che sul traliccio da cui è caduta la donna, sarebbero state trovate delle altre impronte. Ovviamente ora è da accertare se le impronte siano della dj moglie di Daniele Mondello, oppure di una terza persona, presente con lei e il piccolo Gioele. Questa sarebbe un’ipotesi che ovviamente potrebbe rimescolare le carte e portare le indagini a varare altre piste, diverse dal suicidio, considerato fino ad oggi.

View this post on Instagram

Voglio conoscere la verità

A post shared by DANIELE MONDELLO (@danielemondellodj) on

L’avvocato aggiunge: “Il tipo di esami effettuati oggi di tipo irripetibile attraverso una tecnica chiamata di fumo azione ha permesso di trovare queste tracce, che nello scorso esame con il luminol che cercava tracce ematiche non erano state evidenziate… Naturalmente solo dopo altre analisi si potrà capire se appartengono a Viviana e se sono tracce di sudore o impronte”. Nulla di ancora del tutto certo, che però se dovesse rivelarsi vero, potrebbe portare gli inquirenti a varare altre piste. Nel frattempo continuano le richieste di verità da parte del padre di Gioele, Daniele Mondello.