Covid, De Luca chiede lockdown in Campania: cosa non si potrebbe più fare

La situazione Covid in Italia sta letteralmente peggiorante, per questo motivo De Luca chiede il lockdown in Campania: cosa sta accadendo. 

Covid De Luca
Covid, Vincenzo De Luca chiede il lockdown in Campania: cosa sta accadendo in queste ore. Fonte Foto: Getty Images

Una notizia dell’ultima ora: a breve inizierà una nuova conferenza stampa di Vincenzo De Luca, il presidente della regione Campania. Sappiamo benissimo che, in questi ultimi giorni, i contagi da Covid-19 stanno aumentando notevolmente. Non soltanto a Milano, ma anche in Campania e in altre città del nostro bel Paese. Stando all’ultimo bollettino emanato dalla regione che comprende Napoli, Salerno, Benevento, Caserta ed Avellino si conterebbero addirittura 1541 positivi su circa 12 mila tamponi effettuati. Dei numeri davvero considerevoli, c’è da ammetterlo. Ed è proprio per questo motivo che Vincenzo De Luca ha chiesto al Governo il lockdown totale della sua regione. Circa una settimana fa, il Presidente, lo sappiamo benissimo, ha predisposto alcune misure restrittive. A partire, quindi, dalla sospensione delle attività scolastiche. Fino al coprifuoco dalle 23:00 alle 5:00 del mattino seguente, che partirà proprio da questa sera, Venerdì 23 Ottobre. A quanto pare, non è affatto finita qui. A causa dell’aumento dei positivi, Vincenzo De Luca chiede un immediato intervento dello Stato. Ecco cosa non si potrebbe più fare.

Covid, Vincenzo De Luca chiede il lockdown in Campania: cosa sta accadendo

‘È indispensabile decidere subito il lockdown’, sono proprio queste le parole che Vincenzo De Luca, sul suo canale Facebook ufficiale, ha utilizzato per dimostrare la sua chiara preoccupazione in seguito all’aumento dei contagi da Covid-19. Non soltanto essi, come dicevamo precedentemente, sono in netto aumento a Milano ed altre città dell’Italia, ma anche in Campania, purtroppo, la situazione non è affatto da meno. Proprio per questo motivo che, prima di iniziare la sua ultimissima conferenza stampa, il presidente della Regione Campania ha chiesto un immediato lockdown sul territorio regionale. ‘È necessario chiudere tutto, fatte salve le categorie che producono e movimentano beni essenziali (industria, agricoltura, edilizia, agro-alimentare, trasporti). È indispensabile bloccare la mobilità tra regioni e intercomunale’, ha continuato a specificare il presidente della Campania. Non sappiamo esattamente cosa deciderà di attuare il buon De Luca alla regione di cui è a capo. Fatto sta che, da come si può comprendere dalle sue parole, sembrerebbe che sia intenzionato a risolvere al meglio la questione.

Covid De Luca
Fonte Foto: Getty Images

‘Non si vede francamente quale efficacia possano avere in questo contesto misure limitate. In ogni caso la Campania si muoverà in questa direzione a brevissimo’, ha concluso Vincenzo De Luca in questo suo ultimo post su Facebook. Cosa accadrà? Come al nostro solito fare, vi aggiorneremo appena avremo notizie.

Cosa non si potrebbe più fare

Oltre alla disposizione dell’apertura degli asili e dei centri dell’infanzia, Vincenzo De Luca, nel corso della sua ultima conferenza stampa, è rimasto fermo sulla sua decisione: al momento, continua a regnare la didattica a distanza per le lezioni universitarie e scolastiche almeno fino al 30 Ottobre. Ma non solo. Come dicevamo precedentemente, non soltanto da questa sera, Venerdì 23 Ottobre, partirà un vero e proprio coprifuoco. Dalle ore 23:00 alle ore 5:00 della mattina successiva, infatti, tutti i ristoranti, pub, pizzerie, teatri e tantissimi altri locali campani dovranno letteralmente chiudere al pubblico. Infine, sono completamenti vietati gli spostamenti interprovinciali e fra Comuni. ‘Siamo ad un passo dalla tragedia e non voglio trovarmi di fronte ai camion che portano centinaia di bare’, ha detto il presidente della Campania. Chiedendo, quindi, al governo un lockdown di circa 40 giorni.