Covid, Fabrizio Pregliasco ne è convinto: ‘Diffusione del virus peggiore della prima’

In uno recentissimo intervento televisivo, Fabrizio Pregliasco ha chiaramente espresso la sua opinione sulla seconda ondata di Covid. 

Pregliasco
Le parole di Fabrizio Pregliasco su questa seconda ondata di Covid. Fonte Foto: instagram

Lo sappiamo benissimo e non c’è assolutamente bisogno di sottolinearlo: stiamo vivendo la seconda ondata del Covid-19. Iniziata appena terminate le vacanze estive, questa sta provocando una vera e propria impennata di contagiati. Certo, il numero dei tamponi giornalieri è nettamente moltiplicato rispetto alla primavera scorsa. Eppure, l’aumento dei positivi, dei ricoverati, lo sappiamo benissimo, sta spaventando chiunque. Anche Fabrizio Pregliasco, pensate. Nel corso del suo recentissimo intervento televisivo ad ‘Agorà’ su Rai Tre, il virologo non ha affatto potuto fare a meno di esprimere chiaramente la sua opinione in merito a questa seconda ondata. Analizzando, com’è giusto che sia, tutti i dati che giorno dopo giorno arrivano. ‘Lo vedo nel contesto in cui vivo e lavoro, tra i familiari e gli amici: la probabilità di cadere nell’infezione è generalizzata’, ha detto il virologo dell’università degli studi di Milano in diretta televisiva. Sottolineando, tra l’altro, di quanto sia davvero facile contagiarsi da questo virus. E di come, in famiglia, purtroppo vengano meno completamente tutte le difese. E di come, ovviamente, si molto più facile contagiarsi. Ma cerchiamo di capire ogni cosa nel minimo dettaglio.

Covid-19, le parole di Fabrizio Pregliasco sulla seconda ondata che spiazzano

Nel corso del suo recentissimo intervento ad ‘Agorà’, trasmissione televisiva in onda su Rai tre, il virologo Fabrizio Pregliasco non ha potuto affatto fare a meno di analizzare l’attuale situazione di Coronavirus. E di quanto, in realtà, la seconda ondata di Covid-19 sia peggiore della prima. Ciò che, infatti, spaventa particolarmente, come dicevamo precedentemente, è di come questo virus sia facilmente trasmissibile. E di come, poi, possa diffondersi facilmente all’interno dell’unica familiare. D’altra parte, lo sappiamo benissimo, è proprio in famiglia che, vuoi o non vuoi, vengono meno tutti quegli accorgimenti necessari a contrastare la diffusione del virus. ‘La famiglia diventa un elemento moltiplicatore, proprio perché si abbassano per forza di cose le difese’, ha detto il virologo degli studi dell’Università di Milano. Ma non è affatto finita qui. Nel corso del suo intervento, inoltre, il buon Pregliasco ha passato anche in rassegna diverse situazioni attuali. A partire, quindi, dalla condizione dei Pronto Soccorso. Fino all’ipotesi dei lockdown locali. Ed, ovviamente, della didattica a distanza. Secondo il virologo, infatti, queste sarebbe delle ottime possibilità da mettere in pratica non soltanto per limitare l’ulteriore diffondersi del contagio, ma anche per ridurre il numero di persone sui mezzi pubblici.

Pregliasco
Fonte Foto: Instagram

‘In questo momento davvero c’è una diffusione del virus Sars-CoV-2 non dico omogenea, ma davvero molto ampia e peggiore della prima volta’, ha continuato a dire il virologo ad ‘Agorà’. Parole che, diciamoci la verità, spiazzano letteralmente.

Segui anche il nostro canale Instagram –> clicca qui