Lol: Chi ride è fuori, alcune gag sono state copiate? Lillo risponde

Lol: Chi ride è fuori: alcuni sketch sono stati copiati? Lillo risponde alle accuse.

Lol: Chi ride è fuori
Lol: Chi ride è fuori: alcuni sketch sono stati copiati? Lillo risponde alle accuse di plagio

Sappiamo, ormai non si parla d’altro, Lol: Chi ride è fuori, è diventato il programma del momento. Lo show, in sei puntate, ha conquistato i telespettatori. Il titolo è chiaro, ‘chi ride è fuori’, e così è stato. Dieci comici hanno fatto parte del cast di questo gioco, sfidandosi attraverso l’uso di gag, improvvisazioni, e battute esilaranti. A riuscire ad arrivare fino alla fine, Katia Follesa e Ciro Priello. Il vincitore, ormai, è notissimo, a scavalcare la concorrenza, il comico dei The Jackal. Ma nelle ultime ore, a tal proposito, molti utenti hanno scoperto che alcune gag di Lol Italia, non sono nuove, ma sono state già compiute in altre versioni internazionali. Intervistato da Il Corriere della sera, Lillo, comico presente nel cast, ha dato la sua risposta.

Segui anche il nostro canale ufficiale instagram per essere sempre aggiornato–>> clicca qui 

Lol: Chi ride è fuori, le gag sono state copiate? Lillo dice la sua

Ebbene, come abbiamo espresso, nello show Lol:Chi ride è fuori, abbiamo potuto assistere a gag, imitazioni, improvvisazioni, che hanno fatto ridere e divertire a più non posso i telespettatori. Ma, molti utenti, hanno notato che alcune gag non sono affatto nuove, ma già apparse in altre versioni internazionali dello stesso format. Sui social, girano immagini e video, che hanno destato grande attenzione: ad esempio, la gag di Lillo, dove ha utilizzato un righello metallico, com’è possibile vedere in basso, sembra essere stata già pensata da un altro comico, non in Italia. Per questo, Lillo, intervistato da Il Corriere della sera, ha risposto a tali commenti: “E’ tutto molto semplice. Quel numero non è mio, ma del mago Lioz, come dichiaro anche all’inizio dello sketch. Il concetto di Lol è di far ridere gli altri, non necessariamente con cose del proprio repertorio”.

Questo quanto dichiarato da uno dei protagonisti di Lol: Chi ride è fuori. Il comico ha sostenuto che alcuni sketch non sono affatto suoi, ma che li ha riportati per far ridere i presenti.