Olimpiadi Tokyo 2020: chi sono gli italiani che hanno vinto e quali medaglie hanno portato a casa

Olimpiadi di Tokyo 2020, chi sono gli italiani che hanno vinto: quali medaglie hanno portato a casa.

Olimpiadi Tokyo 2020
L’Italia alle Olimpiadi di Tokyo 2020 (fonte getty)

Le Olimpiadi di Tokyo 2020 sono iniziate il 23 luglio 2021 e avranno fine l’8 agosto 2021. Erano programmate dal 24 luglio al 9 agosto 2020, ma a causa della pandemia, dovuta alla diffusione del coronavirus, sono state posticipate. Sono a porte chiuse e hanno mantenuto il nome Tokyo 2020.

Leggi anche Olimpiadi di Tokyo, chi è Vanessa Ferrari: età, Instagram, fidanzato e il brutto infortunio

Mancano pochi giorni, e ci sarà la fine di questo grande evento. I giochi olimpici hanno visto trionfare moltissimi atleti italiani, che hanno conquistato le medaglie di bronzo, argento e oro. Ma chi sono esattamente gli italiani che hanno vinto? Scopriamo qualcosa in più su di loro.

Segui anche il nostro canale INSTAGRAM: regaliamo scoop, meme e tanto intrattenimento! Clicca qui

Olimpiadi di Tokyo 2020: tutte le medaglie vinte dagli italiani

Sono iniziate le Olimpiadi di Tokyo 2020, esattamente il 23 luglio. Lo sappiamo, dovevano svolgersi nel 2020, ma a causa dell’emergenza sanitaria che ha coinvolto tutto il mondo, sono state posticipate. Centinaia gli atleti di tutti gli Stati a gareggiare ai giochi. In questi primi giorni abbiamo visto trionfare molti italiani. Scopriamo insieme chi sono, e le medaglie vinte.

Leggi anche Olimpiadi, Marcell Jacobs vince l’oro nei 100 metri: sapete chi è la sua compagna?

La prima medaglia è stata conquistata dal foggiano Luigi Samele, specialista nella spada. Ha portato a casa l’argento dopo essere stato sconfitto in finale dall’ungherese Aron Szilagyi. Classe 1987, è uno schermidore italiano, specializzato nella sciabola.

Luigi samele
Luigi Samele (fonte getty)

A vincere la prima medaglia d’oro italiana è stato il 20enne pugliese Vito Dell’Aquila, che ha sconfitto nella finale della categoria 58 kg il tunisino Mohamed Jendoubi. Diplomato al Liceo Scientifico Epifanio Ferdinando di Mesagne, ha iniziato a praticare il taekwondo all’età di otto anni. L’atleta, dopo la gara, ha espresso le sue prime parole, dedicando la vittoria a suo nonno scomparso.

vito dell'aquila
Vito Dell’Aquila (fonte getty)

Medaglia di Bronzo per Elisa Longo Borghini, per la prova su strada in linea di ciclismo femminile. E ancora bronzo per Odette Giuffrida, terzo posto nel judo 52 kg. Classe 1991, l’azzurra a fine gara ha detto: “E’ un bronzo che trasformerò in oro, a Parigi me lo prendo”.

Mirko Zanni ha portato a casa la medaglia di bronzo, nel sollevamento pesi categoria 67 kg, riuscendo a sollevare ben 322 kg, e stabilendo, così, il nuovo primato nazionale. Ha iniziato la carriera agonistica presso la Pesistica Pordenone, allenato da Dino Marcuz.

mirko zanni
Mirko Zanni (fonte getty)

E’ bronzo anche Nicolò Martinenghi, nei 100 rana. Giovanissimo, nato a Varese, è un nuotatore italiano che, nel 2019, nel corso dei Campionati Italiani Assoluti invernali disputati a Riccione, vinse la finale dei 100 m rana facendo registrare il tempo di 58″75, nuovo record italiano assoluto sulla distanza.

I nuotatori 4×100 stile libero fanno la storia, e portano a casa un bellissimo argento. Alessandro Miressi, Lorenzo Zazzeri, Manuel Frigo e Thomas Ceccon, portano per la prima volta L’Italia in questa specialità sul podio.

nuotatori 4x100 stile libero
fonte getty

Ancora argento per l’Italia con Diana Bacosi. L’atleta ha trionfato nella gara di skeet donne. Medaglia di argento anche per Daniele Garozzo, nel fioretto individuale. Durante l’incontro ha avuto un problema alla coscia, ma è comunque riuscito ad andare avanti e portare a casa una bellissima vittoria.

Bronzo per Maria Centracchio, nel judo categoria 63 kg. Giovanissima, classe 1995, molisana di Isernia, è agente di polizia di stato. Ed è ancora la scherma a regalarci un’altra medaglia di bronzo, grazie alla squadra femminile di spada. Rossella Fiamingo, Federica Isola e Mara Navarra ci regalano un sogno!

Giorgia Bordignon porta a casa la medaglia di argento, nel sollevamento pesi, categoria 64kg donne. L’atleta è riuscita a sollevare ben 232 kg, divenendo così la prima atleta italiana nella storia delle olimpiadi a conquistare un podio nel sollevamento pesi.

Giorgia Bordignon
Giorgia Bordignon (fonte getty)

E’ bronzo per Federico Burdisso, che ha fatto sognare l’Italia nei 200 farfalla. Burdisso, subito dopo la vittoria ha detto di aver vissuto sulla sua pelle molto stress, e di aver pensato di non volerla neanche fare la gara. Anche nel 4 senza canottaggio è bronzo. Matteo Castaldo, Marco di Costanzo, Giuseppe Vicino e Matteo Lodo, hanno toccato il terzo posto, dopo Australia e Romania. Nella prova a squadre maschile di sciabola, Aldo Montano, Luca Curatoli, Enrico Berrè, con riserva Luigi Samele, hanno portato all’Italia un meraviglioso argento.

E’ ancora oro italiano, grazie a Federica Cesarini e Valentina Rodini, nel doppio pesi leggeri donne di canottaggio. Un bellissimo momento le ha viste protagoniste alla fine della gara, quando, le due azzurre hanno dedicato la vittoria alla famiglia di Filippo Mondelli, il canottiere del 4 di coppia morto a 26 anni per un tumore.

Gregorio Paltrinieri ha vinto la medaglia d’argento negli 800 stile libero di nuoto, mentre è bronzo nel doppio pesi leggeri uomini, con Stefano Oppo e Pietro Willi Ruta. E’ ancora bronzo nella prova a squadre di fioretto donne. Alice Volpi, Martina Batini e Arianna Errigo toccano uno straordinario terzo posto.

Lucilla Boari porta a casa la prima storica medaglia azzurra, con un bronzo che ci ha letteralmente conquistato, nel tiro con l’arco.

Lucilla Boari
Lucilla Boari (fonte getty)

Ancora bronzo per l’Italia con Simona Quadarella, che negli 800 sl, trionfa, e con Irma Testa, nel pugilato. Anche per la boxe italiana femminile è una storica medaglia.

Irma testa
Irma Testa (fonte getty)

Mauro Nespoli trionfa toccando il secondo posto, nel tiro con l’arco. Medaglia di bronzo per Antonino Pizzolato, che nel sollevamento pesi ha cercato di sollevare 210kg, ma si è fermato al terzo posto; ed è bronzo anche nella staffetta 4×100 misti di nuovo maschile. I componenti Nicolo Martinenghi, Federico Burdisso, Thomas Ceccon, e Alessandro Miressi, portano a casa il terzo posto.

Grande trionfo domenica 1 agosto, che nel giro di dieci minuti l’Italia porta a casa ben due spettacolari primi posti, con Gianmarco Tamberi e Marcell Jacobs. Tamberi ha portato a casa la medaglia d’oro, con un ex aequo con il qutariota Barshim, concludendo i due la gara a parimerito.

Gianmarco Tamberi
Gianmarco Tamberi (fonte getty)

Ed è lui l’uomo più veloce del mondo, Jacobs, che nella finale dei 100 m, trionfa con un nuovo record italiano ed europeo con il tempo di 9”80.

marcell Jacobs
Marcell Jacobs (fonte getty)

Vanessa Ferrari, lunedì 2 agosto, conquista per l’Italia uno storico argento, toccando il podio nel corpo libero. Si tratta della prima medaglia individuale azzurra della ginnastica. L’atleta si è esibita sulle note di Bocelli.

Vanessa Ferrari
Vanessa Ferrari (fonte getty)

Impresa Storica, anche la vela è d’oro! Ruggero Tita e Caterina Banti arrivano sul podio nella categoria Nacra 17.