“La mia vita è diventata invivibile”, triste confessione del regista: parole da brividi

Il regista si lascia andare ad una triste confessione: “La mia vita è diventata invivibile”, ecco le sue parole da brividi

La serie televisiva da lui diretta è stata da poco pubblicata sulla nota piattaforma di streaming. Dovrebbe essere un periodo felice per lui, eppure il regista non riesce a sorridere. In un’intervista rilasciata al Messaggero, l’uomo ha spiazzato i lettori con un racconto veramente da brividi.

LEGGI ANCHE: Drammatica confessione: il celebre attore ha rischiato la morte durante il film, l’ha detto dopo anni

regista confessione
La triste confessione del regista: le sue parole (Fonte: screen video YouTube)

Triste confessione del regista: le sue parole

La mia vita è diventata invivibile“: il noto regista si lascia andare in un’intervista ad una confessione assai triste. Per lui dovrebbe essere un momento prospero, dato che di recente è stata pubblicata la serie televisiva da lui diretta e sta avendo un successo incredibile sulla nota piattaforma di streaming.

Il regista, però, non riesce proprio a sorridere. La sua vita è stata stravolta proprio dal successo della serie televisiva e da quel momento è diventata invivibile. Siete curiosi di sapere cosa ha detto nell’intervista? Se sì, continuate a leggere l’articolo.

LEGGI ANCHE: Ve lo ricordate il bambino di “Nuovo Cinema Paradiso”? Com’è diventato oggi, tragica confessione

La sua vita è totalmente cambiata da quando la serie televisiva da lui diretta è stata pubblicata sulla nota piattaforma di streaming. Avete capito di chi stiamo parlando? Di Michele Rech, alias Zerocalcare, noto fumettista e autore della serie televisiva “Strappare lungo i bordi“. La serie ha avuto un successo clamoroso su Netflix, ma da allora la vita del regista è totalmente cambiata.

LEGGI ANCHE: Zerocalcare, 5 motivi per cui devi assolutamente guardare “Strappare lungo i bordi”

Zerocalcare chi è
(Instagram)

In un’intervista rilasciata al Messaggero, Michele Rech ha dichiarato: “Da quando è uscita la serie la mia vita è diventata cosi invivibile che o trovo una centratura, oppure non mi va di stare ingolfato in mezzo alle polemiche. Non c’è niente al mondo che mi costringa a farlo. Sta a me. Ma se trovo un modo di sopravvivere, la faccio”. Il famoso fumettista ha tra l’altro risposto così alla domanda sulla seconda stagione. È probabile dunque che, se non dovesse cambiare idea, la seconda stagione della nota serie televisiva non si farà.