“Mi ha tenuto per mano facendomi addormentare”: Signorini, il ricordo legato a Berlusconi

“Mi tenne per mano, facendomi addormentare”: Signorini, il ricordo legato a Berlusconi; il retroscena che non tutti conoscono.

Lui non ha bisogno di presentazioni. Dopo essere approdato al GF come opinionista, da tre anni conduce il reality più spiato della tv. Parliamo di Alfonso Signorini, direttore del settimanale Chi e ormai uno dei volti principali di Canale 5. Esperto di gossip, ama scoprire i dettagli delle vite private altrui, ma della sua non ne parla volentieri. C’è un retroscena che riguarda Silvio Berlusconi che non tutti conoscono.

signorini 8 gennaio 2022
“Quando gli ho aperto la porta di casa, a fatica, io non ho più visto in lui Berlusconi. Mi ha preso, perché stavo parecchio male, mi ha tenuto per mano nel letto, facendomi addormentare. Io alle sei mi sono svegliato e mi ha lasciato un biglietto che ancora ho: “Quando mi svegli chiamami”. Ecco io per una persona così se mi chiedi di buttarmi giù dal balcone, io mi butto giù dal balcone”. (Fonte Mediaset Infinity)

Ospite alla trasmissione su Nove Belve, qualche anno fa, il conduttore si è lasciato andare ad una toccante confessione. Un episodio inedito che riguarda proprio il suo rapporto con l’ex premier: c’entra la sua mamma. Scopriamo le sue parole.

LEGGI ANCHE —–>Alfonso Signorini lavora in tv da tanti anni, ma lo ricordate con i capelli e senza occhiali? La sorprendente foto del passato

Alfonso Signorini, il ricordo legato a Silvio Berlusconi che non tutti conoscono

“Una cosa che mi ferisce e quando dicono Signorini leccac*** di Berlusconi, bla bla bla. Allora io riconosco che con Berlusconi non sono obiettivo, ma lo dico io per primo perché gli voglio troppo bene, gli sono affezionato.” Con queste parole, il conduttore del GF Vip ha parlato del suo rapporto con Silvio Berlusconi, al quale è legato moltissimi. Alla trasmissione Belve, qualche anno fa, ha rivelato che il suo affetto per l’ex premier va ben oltre il fatto che sia il suo editore: “Lui me l’ha dimostrato il suo bene”

Per la prima volta, Signorini rivela un episodio inedito: “Quando mia mamma è morta, lui sapeva benissimo che per me mia mamma era il centro dell’universo. Era davvero la mia vita. Quando è morta io ho buttato via di casa tutti, da Paolo a mia sorella, gli amici, non volevo vedere nessuno, volevo starmene da solo.” Il racconto di Alfonso continua spiegando che, dopo poche ore dalla morte della mamma, alle 11 e mezza di sera, al citofono si presentano i carabinieri per avvisare che di lì a poco sarebbe arrivato Silvio, allora presidente del Consiglio.

alfonso signorini berlusconi
(Fonte Instagram)

LEGGI ANCHE ——>Non tutti conoscono questo retroscena su Alfonso Signorini: non solo amatissimo giornalista e conduttore, ma…

“Quando gli ho aperto la porta di casa, a fatica, io non ho più visto in lui Berlusconi. Mi ha preso, perché stavo parecchio male, mi ha tenuto per mano nel letto, facendomi addormentare. Io alle sei mi sono svegliato e mi ha lasciato un biglietto che ancora ho: “Quando mi svegli chiamami”. Ecco io per una persona così se mi chiedi di buttarmi giù dal balcone, io mi butto giù dal balcone”.