“Dopo la bestemmia…”: l’attore racconta un brutto momento per la sua carriera

Ad Oggi è un altro giorno, il noto attore ha raccontato la sua lunga carriera e cosa accadde dopo la bestemmia pronunciata in diretta tv.

Tra i tanti personaggi famosi intervistati da Serena Bortone nel suo salotto pomeridiano di Oggi è un altro giorno, c’è anche l’attore napoletano Leopoldo Mastelloni, che fu ospite in trasmissione qualche tempo fa.

attore carriera
“Dopo la bestemmia…”: l’attore racconta un brutto periodo della sua carriera (Rai Play)

Leggi anche——->>>Luca Argentero, attore molto amato: sapete che cosa faceva prima di diventare famoso?

Un talento il suo non facile da trovare e a dimostrarlo è la sua lunga carriera, fatta di teatro, televisione e cinema, in cui ha riscosso tantissimo successo. Il debutto di Mastelloni sul palcoscenico arriva negli anni anni ’60 al Teatro Esse della sua città e nel 1977 esordisce in tv, dopo essere stato notato da Antonello Falqui, nelle sei puntate del programma Bambole, non c’è una lira al fianco di Loredana Bertè e Christian De Sica.

Da allora fino ad oggi sono davvero tanti le trasmissioni e i film a cui ha preso parte e molti lo ricorderanno anche come concorrente del reality show La Fattoria nel 2006. In questi cinquant’anni c’è stato però un periodo davvero complicato per lui: nel 1984 accade un episodio che gli costerà diverse porte sbarrate sia in tv che a teatro.

Leopoldo Mastelloni, “Mi chiusero tutte le porte in faccia”: la confessione dell’attore sulla sua carriera

Era il 1984 e Leopoldo Mastelloni era nel pieno del suo successo quando improvvisamente tutto diventa difficile.

Leggi anche——->>>Orlando Bloom e il retroscena su Il Signore degli anelli: cos’ha fatto l’attore per interpretare Legolas

Come ha ricordato Serena Bortone nel corso dell’intervista, l’attore pronunciò una bestemmia in diretta televisiva durante la trasmissione Blitz di Gianni Minà. Un’espressione che se oggi non è tollerata in tv, in quegli anni rappresentava un vero e proprio marchio per la un artista.

Infatti, nonostante abbia ottenuto l’assoluzione in terzo grado, Leopoldo dovette affrontare un periodo davvero duro: “Mi furono chiuse tutte le porte in faccia, anche del teatro”. Proprio in quella occasione, gli fu di grande aiuto la compianta Raffaella Carrà che l’attore non ha potuto fare a meno di ricordare.

“Raffaella disse: “Mi assumo io tutte le responsabilità. Mastelloni fa la trasmissione”. Sono entrato in scena, dovevo cantare dal vivo. Facciamo tutta la trasmissione come se niente fosse successo. Questo è stato uno schiaffo a tutti quelli che mi avevano discriminato”, ha rivelato.

Leggi anche——>>>Daniel Radcliffe, non solo attore: questo ‘retroscena’ lo conoscono in pochi

attore carriera
Fonte foto: Rai Play

Anche voi amate Mastelloni come artista?