La dottoressa Pimple Popper, “è il caso più grave che abbia mai visto”: la storia di Patrick

La dottoressa Pimple Popper sotto choc: “È il caso più grave che io abbia mai visto”, la storia di Patrick sconvolge, cosa è successo. 

Immaginiamo che nella sua incredibile carriera, La dottoressa Pimple Popper ne abbia vista di cotte e di crude, ma – come lei stessa ha dichiarato, appena vista la situazione di Patrick – un caso così grave non le era mai capitato.

La dottoressa Pimple popper Patrick
Il caso grave di Patrick a La dottoressa Pimple popper. Credits: Discovery

Alle telecamere del programma, Patrick ha raccontato di soffrire di questa patologia da diversi anni, ma di aver assistito ad un netto peggioramento negli ultimi dieci anni. Abituato a lavorare sempre sotto al sole, l’uomo ha dichiarato di essersi rivolto a più medici e di essersi sottoposti a diversi trattamenti, ma che nessuno di questi ha completamente risolto il suo problema. Le cure a cui si è sottoposto, infatti, erano più utili per ridimensionare il problema, più che a risolverglielo nella sua totalità. Ci sarà riuscita la dottoressa Pimple Popper? Assolutamente si, ma non è stato affatto facile. “È il caso più grave che io abbia mai visto”, ha detto Sandra Lee appena visto il suo paziente. Scopriamo insieme, però, cos’è successo.

La storia di Patrick a La dottoressa Pimple Popper: com’è cambiata la sua vita dopo

Un caso simile a quella di Patrick vi è stato raccontato proprio recentemente. Così come Genner, anche l’uomo ha raccontato di soffrire di rinofima da diversi anni. Come dicevamo precedentemente, però, il suo caso era decisamente il più grave di tutti quelli che la dottoressa Lee aveva visto, persino più grave di quello di John.

La dottoressa Pimple popper Patrick
Credits: Discovery

Il naso di Patrick era decisamente enorme. E il tessuto cicatriziale era talmente grande che aveva completamente chiuso le narici, provocando delle grosse difficoltà a respirare. Purtroppo, anche l’operazione non è stata affatto semplice. Prima di potersi recare dalla dottoressa, Patrick non aveva interrotto l’assunzione di pillole mirate l’anti coagulazione del sangue, ma aveva semplicemente dimezzato la dose. E questo, purtroppo, rappresentava un grande problema per la dottoressa Pimple Popper: c’era il rischio di emorragia. Pertanto, l’intervento completo di rimozione del tessuto cicatriziale è avvenuto qualche settimana dopo il primo incontro. Ed è stato più lungo del solito.

La dottoressa Pimple popper Patrick
Credits: Discovery

A distanza di qualche settimana dall’intervento, il naso di Patrick era decisamente diverso.