La dottoressa Pimple Popper, José: “Sono molto spaventato”, non l’avrebbe mai detto

Josè si è rivolto a La dottoressa Pimple popper per via del suo problema, ma non si sarebbe mai aspettato quello che è successo. 

Nella stessa puntata de La dottoressa Pimple Popper durante la quale ci è stata presentata Taylore e i suoi cheloidi, è stata raccontata anche la storia di José, un giovanissimo uomo con un’enorme protuberanza sul viso.

La dottoressa pimple popper josè
La dottoressa Pimple Popper, la storia di Josè: brutto spavento. Credits: Discovery Plus

Da come si può chiaramente vedere dalla foto riproposta in alto, Josè aveva da circa due anni questa protuberanza sul viso. Inizialmente con le sembianze di una palla da baseball, l’escrescenza è cresciuta sempre di più fino a raggiungere delle dimensioni piuttosto evidenti. Josè, infatti, ha raccontato di essere solito a nasconderla indossando dei cappelli, ma era arrivato per lui il momento di sbarazzarsene definitivamente. Certo, ha provato già a rivolgersi ad altri medici, ma nessuno ha fatto al caso suo. Lo sarà stata la dottoressa Pimple Popper? Assolutamente, si! Badate bene: prima di procedere all’operazione, Sandra Lee ha voluto accertarsi di una cosa. L’escrescenza era talmente grossa che la dermatologa aveva seriamente paura che potesse essere collegata con la scatola cranica. Pertanto, ha ritenuto necessaria dapprima sottoporlo ad una tomografia, la classica TAC, e poi operarlo.

Josè a La dottoressa Pimple Popper: cos’è successo, brutto spavento

Una cosa è certa: Josè non si sarebbe mai immaginato che, andando dalla dottoressa Pimple Popper, non sarebbe stato subito operato, ma che sarebbero passati alcuni giorni. Invece, è stato proprio così. Appena vista l’enorme escrescenza, proprio come quella di Chuck sul braccio, la dermatologa ha invitato il suo paziente a fare una tomografia. Appena ricevuto l’esito, ha provveduto all’operazione.

La dottoressa pimple popper josè
Credits: Discovery Plus

Fortunatamente, l’escrescenza non era affatto collegata né alla scatola cranica e né ai suoi nervi sottocutanei. Pertanto, la dermatologa si è immediatamente messa in opera per rimuoverlo. La protuberanza di Josè era una “semplicissima” cisti. Certo, questa era abbastanza fibrosa ed aveva messo un bel po’ di radici, ma è stata rimosso facilmente. “Peggio di quanto pensassi”, ha detto la dermatologa.

La dottoressa pimple popper josè
Credits: Discovery Plus

Appena terminata l’operazione, Josè si è detto super entusiasta.