Ti spedisco in convento 2, chi è Nina: età, da dove viene, cosa fa nella vita, hobby

Ti spedisco in convento 2, chi è Nina: è una delle protagoniste della nuova edizione del docu-reality.

Il 17 aprile parte su Real Time la nuova edizione di Ti spedisco in convento. Il docu-reality ha esordito nel 2021 con la prima edizione che ha riscontrato un buon seguito di ascolti. Il format mette alla prova delle ragazze che dovranno vivere insieme in un convento e seguire le regole dell’ambiente religioso e delle suore.

nina ti spedisco in convento 2
Ti spedisco in convento 2, chi è Nina (Credits: youtube)

Devono quindi svegliarsi la mattina presto, pregare, cucinare, lavorare l’orto, aiutare il prossimo, fare le faccende domestiche. Molti momenti sono dedicati alla conoscenza, al racconto della propria vita e quindi ad eventuali difficoltà e dolori. Prima di arrivare nel convento le ragazze non sanno in realtà dove stanno andando ma immaginano di poter vivere un’avventura consona al loro stile di vita. Tra le protagoniste della nuova edizione c’è Nina, scopriamo qualcosa in più sulla giovane.

Ti spedisco in convento 2: scopriamo chi è Nina, una delle ragazze della nuova edizione

La seconda edizione del docu-reality Ti spedisco in convento è ambientata nel convento Villa Santa Maria a Trani, dove operano le missionarie della congregazione delle Figlie del Divino Zelo. 5 suore accompagneranno un gruppo di giovani ragazze in questo percorso fatto di regole. Dovranno cambiare stile di vita ed allontanarsi dalle loro movimentate abitudini. Tra le protagoniste c’è Nina: scopriamo qualcosa in più sul suo conto.

Nina ha 21 anni e viene da Carpenedolo, in provincia di Brescia. E’ una persona solitaria e diffidente e ama andare in giro senza meta e senza un perchè. Nella vita lavora come aiuto cuoco: “Non penso però che sia il lavoro della mia vita. Non penso di volere nessun tipo di relazione”. Nel video di presentazione dice che di solito gira per i locali e di sera cerca qualcuno per iniziare una conversazione o qualcuno che possa ospitarla. In caso contrario trova un ostello o un albergo, dipende anche dall’orario di ritorno a casa.

nina, ti spedisco in convento 2
Credits: youtube

Da ben cinque anni, spiega, non siede a tavola con la sua famiglia: “Mia mamma dice ‘siediti’ e io dico no, che mi piace mangiare in piedi”. Nina racconta di aver preso il padre: “Mio papà è venuto a mancare a luglio del 2019. Io ero legatissima al mio babbo, lo vedevo un po’ tipo come il mio spirito guida”. Inoltre dice che a suo padre sarebbe piaciuto se le si fosse impegnata di più a livello musicale. La protagonista di Ti spedisco in convento non sa ancora dov’è il suo posto nel mondo: “Magari non adesso però più avanti spero di trovarlo”.