Coronavirus, l’ordinanza di De Luca: non soltanto didattica a distanza, ma tanto altro ancora

Coronavirus, Vincenzo De Luca ha reso ufficiale la sua ultima ordinanza: non soltanto didattica a distanza, ma anche tanto altro. 

ordinanza De Luca
Covid, firmata la nuova ordinanza di De Luca: cosa prevede. Fonte Foto: screenshot video Facebook

A distanza di qualche ora dal nuovo Dpcm emanato dal premier Giuseppe Conte a livello nazionale per contrastare l’ulteriore aumento dei contagi da Coronavirus, Vincenzo De Luca ha firmato una nuova ordinanza a livello regionale. Al capo della Campania, in questi ultimi giorni, il presidente sta facendo tanto parlare di sé. Non soltanto per la regole del coprifuoco dalle ore 23:00 alle ore 5:00 del mattino seguente, ma anche per le parole che, Venerdì scorso, ha riferito in conferenza stampa su un presunto lockdown totale della Campania. Delle parole che, lo sappiamo benissimo, non sono affatto passate inosservate. E che, qualche ora fa, sono state seguite da un vero e proprio flash mob, in cui si sono verificati anche dei violenti scontri. A distanza di qualche ora da questo episodio e, soprattutto, dopo il ‘dietrofront’ del presidente, il buon De Luca ha firmato una nuova ordinanza. In essa, come raccontato anche in un nostro recente articolo, non è prevista soltanto la didattica a distanza per scuole elementari, medie e superiori, ma anche tante altre novità. Ecco tutti i dettagli.

Covid, l’ordinanza di De Luca prevede non solo didattica a distanza, ma anche altro: tutte le novità

L’ultima ordinanza di De Luca pubblicata, tra l’altro, sulla pagina Facebook ufficiale del presidente, non prevede soltanto la didattica a distanza per scuole elementari, medie e superiori, come vi abbiamo raccontato, ma anche altre novità. Stando a quanto si apprende, infatti, sembrerebbe che non soltanto sia stato confermato il coprifuoco dalle ore 23:00 fino alle ore 5:00 della mattina dopo, ma si è avuta anche la conferma di divieto di spostamento interprovinciale se non per stretta necessità. Quindi, a quanto pare, non ci si può muovere da una provincia all’altra se non, come dicevamo, per validi motivi. Ma non è affatto finita qui. Vincenzo De Luca, infatti, ha anche confermato dei limiti all’attività di ristorazione. Il presidente della Campania, quindi, ha stabilito il divieto di asporto, a patto che la prenotazione sia avvenuta tramite remoto. È consentita la consegna a domicilio e l’ultima deve partire alle ore 23:00. Ed, infine, è consentito l’attività di jogging soltanto nella fascia oraria mattutina. In particolare, essa può svolgersi tranquillamente dalle ore 6:00 alle ore 8:30 del mattino.

ordinanza De Luca
Fonte Foto: Facebook

Queste, quindi, sono le disposizioni che Vincenzo De Luca ha emanato o, per alcune, ha confermato in questa nuova ordinanza per contrastare l’aumento dei contagi da coronavirus. Disposizioni che, come ribadito dal diretto interessato, saranno in vigore fino al 31 Ottobre. Dopodiché, si guarderà con attenzione la curva epidemiologica. E si capirà come agire.