Coronavirus, vaccino: “Quest’anno solo agli Stati Uniti”

Coronavirus, arrivano aggiornamenti promettenti sul fronte vaccino ma per uno in particolare la platea di quest’anno appare limitata: “Quest’anno solo agli Stati Uniti”.

Coronavirus vaccino Moderna
Coronavirus, vaccino Moderna: “Quest’anno solo agli Stati Uniti” (fonte getty)

La diffusione del Coronavirus in Italia e in molti altri paesi del mondo ha portato ad un drastico cambiamento nella vita lavorativa e sociale dei cittadini. In Italia, secondo i dettami del nuovo Dpcm, le misure restrittive variano da territorio a territorio sulla base della suddivisione in fasce colorate a seconda del rischio di contagio. In questi giorni il Governo italiano è a lavoro per stabilire alcune regole in vista dell’avvicinarsi del periodo natalizio. Intanto, continuano ad arrivare aggiornamenti promettenti per quanto concerne un possibile vaccino contro il Coronavirus e, in particolare, il “Moderna”. A parlare è Tal Zaks, capo della divisione medica dell’azienda americana: “Quest’anno solo agli Stati Uniti”. Vediamo tutti i dettagli a riguardo.

Coronavirus, il vaccino “Moderna”: le prime dosi agli Stati Uniti

Proprio ieri era giunta la splendida notizia che il vaccino “Moderna” ha superato la fase tre della sperimentazione. Interrogato riguardo all’efficacia, Tal Zaks avrebbe ipotizzato una copertura dal virus che andrebbe da molti mesi ad alcuni anni, secondo quanto riportato da La Repubblica. Tuttavia,  sembra che le prime dosi non saranno per tutti, ma andranno prima agli Stati Uniti. Questo perché, secondo il capo della divisione medica dell’azienda americana: “ci hanno sostenuto molto, sia nello sviluppo clinico che nella produzione. Non deve sorprendere che le prime dosi, tutte quelle del 2020, siano riservate agli Stati Uniti“. Pare, comunque, che ci siano già in atto trattative anche con i Paesi Europei per quanto concerne la produzione e l’arrivo di “Moderna”. Ricordiamo che qualche giorno fa il Governo italiano ha dato ad Arcuri l’incarico di organizzare un piano operativo proprio per la gestione dell’arrivo delle prime dosi di vaccino.

Vaccino
Il vaccino Moderna ha superato la terza fase di sperimentazione.

Una notizia che lascia sperare in un possibile miglioramento della situazione entro i prossimi mesi. Ricordiamo che, come affermato da Andrea Crisanti, questa settimana capiremo l’andamento della curva epidemiologica con le nuove misure restrittive.

Seguite anche il nostro profilo Instagram: qui