Piedi al limite, dita schiacciate “come spaghetti”: il caso di Michael Muphy è davvero pazzesco

A Piedi al limite, il caso di Michael Murphy lascia di stucco: l’uomo non riesce a camminare a causa di calli e terribili verruche plantari.

I piedi di Michael Murphy presentano calli, verruche e deformità impressionanti: lui, che di mestiere fa il panettiere, ha una vita davvero complicata perché camminare gli causa dolori lancinanti.

Piedi al limite Michael Murphy
Piedi al limite, dita schiacciate “come spaghetti”: il caso di Michael Muphy è veramente pazzesco (Discovery+)

Leggi anche—————>>>Piedi al limite, “Come su spilli e aghi”: le condizioni di Ronae erano spaventose

In queste condizioni, gli è impossibile fare molte delle attività che lo appassionano come tagliare la legna ad esempio. Inoltre Michael ha anche perso suo figlio un anno fa e insieme amavano andare in montagna e fare la legna. Poter tornare a fare la legna è il motivo principale che spinge il signor Murphy a risolvere il suo dramma: così potrà sentirsi ancora vicino a suo figlio.

Rivoltosi alla dottoressa Sarah Haller, Michael spiega che il suo problema ai piedi è ereditario: negli anni ’80, il piede destro ha iniziato a deformarsi e negli anni ’90 ha subito un’operazione, ma il problema si è ripresentato.

Successivamente anche il piede sinistro ha iniziato ad assumere una forma sconvolgente. Cosa gli dirà la dottoressa di Piedi al limite?

Leggi anche————–>>>Piedi al limite, Maria ha l’unghia “ad artiglio”: per lei il rischio è molto serio

Michael Murphy, “Piedi maciullati”: la sua storia a Piedi al limite è impressionante

A rischiare di peggiorare il tutto, il fatto che Michael spesso ha cercato di rimuovere da solo calli e verruche, cosa pericolosissima da fare da soli. Durante la visita, come prima cosa la dottoressa rimuove con gli strumenti adatti tutte queste imperfezioni.

Piedi al limite Michael Murphy
Fonte foto: Discovery+

Per quanto riguarda l’alluce valgo, solo con un intervento correttivo sarà possibile eliminare questo problema che, nel caso di Michael, è davvero grave. Il suo alluce verrà unito e bloccato con delle viti, le ossa saranno accorciate nella parte posteriore del piede e poi raddrizzare le dita.

Leggi anche————–>>>Piedi al limite, Richard: alluce amputato tre anni e mezzo fa ma la ferita non smette di sanguinare

E’ tantissimo il tessuto cicatriziale da rimuovere, scavando sotto la prima testa metatarsale senza effettuare un’eccessiva torsione per non spezzare l’osso a metà. Poi sarà necessario rimuovere la cartilagine, ma bisogna reggere la pelle per non rischiare di tagliarla o di recidere un nervo o le arterie che ci sono in prossimità.

Terminata la complicata operazione, il signor Murphy dopo alcuni mesi si ripresenta nello studio della Haller per un controllo. La dottoressa riscontra che tutto procede per il meglio, il paziente ha perfino ricominciato a lavorare part-time e ha potuto indossare nuovamente gli scarponi da caccia.

Piedi al limite Michael Murphy
Fonte foto: Discovery+

Michael è davvero soddisfatto, per lui inizia una nuova vita.