Piedi al limite, il rarissimo caso dell'”uomo elefante”: la soluzione non è quella che si potrebbe immaginare

La rara malattia dell'”uomo elefante” avvelena la vita di Jeff: le immagini terrificanti mostrano il dramma raccontato a Piedi al limite.

Jeff Ortega ha 30 anni e vive in Florida. E’ costretto alla sedia a rotelle a causa di una gravissima e rara malattia: i suoi piedi sono entrambi molto pesanti, in particolare il sinistro e se prova a spostarli e sollevarli finisce per cadere a terra. Il dolore poi è diventato insostenibile negli anni.

Piedi al limite uomo elefante
Piedi al limite, il terribile caso dell'”uomo elefante”: la soluzione non è quella che si potrebbe immaginare (Discovery+)

Leggi anche———–>>>Piedi al limite, Robert si vergogna delle sue unghie: la soluzione del dottor Shaeffer è drastica

Jeff è affetto dalla sindrome di Proteo, detta anche ‘malattia dell’uomo elefante’ che comporta una crescita incontrollata di pelle e ossa. E’ una patologia molto rara, ce ne sono solo 200 casi nel mondo.

Il trentenne porta il 49 al piede sinistro, mentre al destro il 45. Ovviamente, è impossibile per lui trovare un paio di scarpe adatto. Ogni volta che fa una doccia, Jeff deve impiegare il doppio del tempo perché lavare bene i suoi piedi non è affatto semplice. Se provasse a camminare scalzo, rischierebbe di ferirsi e contrarre un infezione.

Questa sindrome può impedire il corretto afflusso di sangue agli organi, perciò Jeff è un soggetto a rischio di embolia polmonare e ogni sforzo potrebbe causargli un infarto. Un’alternativa potrebbe essere l’amputazione di entrambi i piedi: cosa deciderà il dottor Brad Shaeffer?

Piedi al limite, Jeff ha la “malattia dell’uomo elefante”: i suoi piedi sono i più grandi che il dottor Shaeffer abbia mai visto

Giunto allo studio del dottor Shaeffer, Jeff racconta che la sindrome di Proteo si è manifestata quando aveva circa 9 mesi. Il suo piede sinistro continua a crescere a dismisura e gli provoca moltissimo dolore.

Piedi al limite uomo elefante
Fonte foto: Discovery+

Leggi anche———–>>>Piedi al limite, il valgismo di Chris è gravissimo: durante l’intervento accade l’impensabile

In passato il paziente si è già sottoposto a molti interventi ma non è servito a nulla. Secondo il famoso chirurgo, l’amputazione non è la soluzione adatta perché le ossa continuano comunque a crescere e potrebbero essere più affilate e perforare la pelle.

Il dottore prende il materiale per il gesso presente nel suo studio per prendere un calco dei piedi di Jeff che, dopo 6 settimane torna per un’altra visita. Shaeffer gli fa trovare dei sandali su misura per lui, fabbricati da un amico di Chicago che realizza calzature idonee a persone con problemi ai piedi. Indossandole, Jeffa non dovrà più temere di cadere o ferirsi camminando in casa.

Leggi anche————->>>Piedi al limite, “Come muffa”: il caso di Mickey è piuttosto grave, le immagini parlano da sole

Piedi al limite uomo elefante
Fonte foto: Discovery+

Un’altra vita resa più semplice dal talento del dottor Shaeffer!